Aggiornamento sulla crescita

Oggi quasi tutte le notizie risultano confortare la teoria che la luna nuova abbia dato impulso alle crescite, specie ove queste ultime ancora latitavano; quindi, prima di salutarvi,  voglio aggiornarvi di buone raccolte nelle faggete del Passo di Pradarena, si inizia a vedere qualche discreto cestino in zona Lagoni mentre a Valditacca la situazione e’ ancora fiacca; per quanto concerne invece la Valtaro, sembra che la crescita in castagno abbia un momento di stasi, mentre edulis di nascita sono segnalati nelle faggete al di sotto dei 1300 mt.

Ciao a tutti

2 pensieri su “Aggiornamento sulla crescita

  1. Effetivamente,concordo con il mio carissimo amico Fra’ Ranaldo.Avevo gia’ accennato con lui in data 9 Settembre la mia previsione:la crescita del fungo sarebbe stata “bizzarra”,in quanto si combinava con una fase di luna calante,addirittura ultimo quarto.Infatti incominciavano a trovare funghi nella giornata di lunedi’ 10 settembre ,un abbondante crescita nel cerro e ghianda che si spostava poi nelle prime quote del castagno e parzialmente nei primi faggi.I carpofori in questione ,erano prevalentemente con caratteristiche di nascita estiva e anomala.In effetti ,da esperto vivaista e micologo,non mi spiegavo tale nascita in luna calante.Attualmente la situazione euforica e’ andata scemando ,lasciando pero’ dei buoni presupposti per la settimana prossima.In concomitanza nella mattinata di domenica 16 settenbre ore 4,16 si formava il novilunio,con il risultato nella giornata stessa ,delle prime nascite di boletus edulis del freddo e boletus pinophillus da fungaia perfettamente sani.Penso che salvo sorprese climatologiche negative,ci siano tutti i presupposti per una abbondante nascita nel faggio 1000-1300 metri nelle prossime settimane.La teroria delle fasi lunari ,sarebbe cosi’ confermata.
    Alessandro Nigro
    vivaista e floricoltore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *