AGGIORNAMENTI DAL MONDIALE….E DAL BOSCO!

Ciao a tutti, pare che la bella stagione non voglia proprio partire: acqua a catinelle un po’ in tutto l’appennino, che porta come conseguenza lo spuntare di qualche esemplare di quelli che vengono comunemente definiti “maggiolini” ma inquadrati dalla micologia ufficiale quali pinicola.

Se pero’ devo esser sincero fino in fondo ho visto anche dell’altro, in una unica occasione, ma ho visto dell’altro: alcuni estivi ed un paio di ovuli! Mi sa che se comincia il caldo ne vedremo delle belle, per la gioia di Neve, che non riesce ancora a portare il cestino…..ma il fiuto ce l’ha, eccome!

Dal Mondiale: vista la grande richiesta di iscrizioni nell’individuale, abbiamo deciso stamattina di introdurre altri 30 posti riducendo il numero di squadre, in modo da arrivare a 130 individuali e 34 squadre: purtroppo dobbiamo rimanere entro il numero massimo di 300 iscritti complessivi, in quanto, come gia’ detto, quest’anno non abbiamo a disposizione il Palaghiaccio, struttura indispensabile per una manifestazione come le ultime edizioni.

Speriamo lo ristrutturino in tempi accettabili per poterlo utilizzare nel 2024!

Speriamo………….

Aggiornamento MONDIALE ed…..uno sguardo nel bosco!

Primo argomento: iscrizioni a GOGO’……..siamo oltre la meta’ del numero massimo, quindi ragazzi, se avete intenzione di partecipare, il tempo stringe anche se, per divertimento, si puo’ sempre venir su al Cerreto per fare un giro nel bosco, per far baracca insieme anche senza per forza essere iscritti!

Secondo argomento:  Occhio ragazzi perche’ a breve….potrebbe anche essere che qualche notizia possa iniziare a far accendere qualche colorino sul CERCAFUNGHI: sono ormai certezza alcuni ritrovamenti un po’ su tutto l’appennino sui mitici MAGGIOLINI, gli apripista della stagione 2023, alias pinicola! Nel caso di notizie piu’ di dettaglio, faro’ in modo di essere piu’ preciso, ma penso che un giretto nel bosco lo si possa fare comunque!

Ciao a tutti dal frate

SEMBRAVA NON ARRIVASSERO……

Siccita’……..vento……….caldo………poi freddo……..ed infine acqua……troppa purtroppo! Ma, tanto per parlar d’altro, la piega bagnata intrapresa nelle ultime settimane dal meteo ha fatto ribollire prati stabili e boschi, buttando fuori una quantita’ impensabile di prugnoli, con regina la Val Parma.

Io, che di prugnoli ne trovo tre di numero in un anno, devo sperare, per mangiarli, nella magnanimita’ di amici che, con tanta pazienza, girovagano per colline e monti acquisendo di anno in anno nuovi angoli ricchi dei preziosi funghi: io, che “gioco” in Valtaro (che non e’ proprio il Noucamp dei prugnoli), posso solo contare su di una posizione dimenticata dal cielo, a fianco della strada, trovata per caso una domenica mattina quando, nel classico giro in macchina con tanto di suocera a bordo, sono stato baciato dalla fortuna per un bisogno impellente del passeggero che, recuperando un angolino appartato dentro ad un canaletto, si era trovata in mezzo ad un enorme cerchio di biondi funghi profumati, e da li’……..ogni anno, mi reco in pellegrinaggio nel mitico canaletto…..sperando nel miracolo, l’unico miracolo nel quale posso sperare! Questo e’, anche se, visto il precedente, la suocera quando e’ caricata in macchina, non fa in tempo ad alzare la mano per il bisogno, che io sono gia’ nel prato a grufolare!!!!!!!!!!

Ciao a tutti dal frate